BLOG

20 Lug 2022
consigli come creare landing page scaled

Consigli per come creare una Landing Page che converta

Che cos’è una Landing Page?

L’obiettivo di una Landing Page è aumentare i tassi di conversione per raggiungere i tuoi obiettivi di marketing o di crescita aziendale. Una Landing Page può essere la tua home page o un’altra pagina all’interno della tua tassonomia oppure può essere una pagina autonoma creata per una campagna, una vendita o un prodotto specifico.

Le persone spesso trovano le homepage del tuo sito attraverso il passaparola o i social media, mentre le landing page vengono spesso trovate in modo organico, utilizzando parole chiave e risultati di ricerca di Google ad esempio.

Ogni pagina ha il suo scopo: informare, raccogliere dei lead, vendere un prodotto, iscriversi ad un webinar e molto altro…

Una Landing Page viene solitamente promossa tramite Google ADS o Facebook ADS a pagamento con lo scopo di convertire.

I vantaggi di una Landing Page?

 

Ottenere il posizionamento SEO

Le Landing Page sono create per indirizzare un insieme specifico di termini di ricerca. Sono anche promossi utilizzando Google Adwords e altri metodi di potenziamento a pagamento. Entrambi spostano la Landing Page in alto nella classifica e portano il tuo prodotto, promozione o vendita di fronte a persone che cercano argomenti simili.

Promuovere un prodotto o una vendita imminenti

Una Landing Page si concentra su una promozione, un prodotto o una vendita. Vive al di fuori della tassonomia del tuo sito ed esiste esclusivamente per trasmettere un messaggio.

  • Sposta uno specifico obiettivo di vendita o di marketing in primo piano per una maggiore conversione.
  • Ti dà l’opportunità di isolare e monitorare il successo di un particolare prodotto, obiettivo o insieme di parole chiave.
  • Rendi il processo di acquisto più efficiente e diretto con meno distrazioni

Una Landing Page ad alta conversione funge semplicemente da canale per spostare i visitatori lungo la il processo che abbiamo stabilito: la CTA (Call To Action, l’azione che vogliamo che compia l’utente) è molto più chiara su una una pagina sviluppata appositamente per: iscriversi, registrarsi, acquistare.

Come fare una Landing Page che converta

1. Un titolo che attiri l’attenzione

Un titolo è dove tutto inizia: interesse, attenzione e comprensione.

È ciò che costringe un visitatore a rimanere e saperne di più su ciò che stai offrendo o meno.

Alcuni consigli:

  • Il titolo dovrebbe attirare l’attenzione del lettore.
  • Il titolo dovrebbe dire al lettore di cosa tratta il prodotto o servizio.
  • Il titolo dovrebbe essere breve. Non superare mai le 20 parole e, preferibilmente, limitarle a 10.
  • Vale anche la pena notare che se il titolo integra un’immagine che spiega il prodotto o servizio, non è necessario entrare nei dettagli nella copia.
  • Ricerca su google le combinazioni migliori usate anche dai competitor

2. Sottotitolo persuasivo

Il prossimo elemento di cui hai bisogno per creare una landing page efficace è il sottotitolo.

Se il titolo serve per attirare il visitatore, il sottotitolo dovrebbe farlo rimanere, una buona combinazione di questi due elementi manterrà alta l’attenzione del lettore.

Normalmente, il sottotitolo persuasivo è posizionato direttamente sotto il titolo principale, può essere leggermente più approfondito e dettagliato rispetto al titolo principale.

3. Le Immagini

Il contenuto visivo è una componente essenziale delle pagine di destinazione che funzionano.

In effetti, il cervello elabora le immagini 60.000 volte più velocemente del testo. Ciò significa che i visitatori saranno immediatamente interessati dalle immagini sulla tua pagina di destinazione.

Quindi, mentre selezioni e posizioni le tue immagini, ricorda che:

  • Le immagini dovrebbero essere grandi ed in alta definizione.
  • Le immagini dovrebbero essere pertinenti al tuo prodotto o servizio. Se vendi un prodotto fisico, è essenziale che la tua pagina di destinazione contenga un’immagine del prodotto.
  • Se stai vendendo un servizio, lo scopo principale dell’immagine dovrebbe essere quello di attirare l’attenzione ed agire sulla parte emotiva, enfatizzando i vantaggi che offrirà.

3. Le Immagini

Il contenuto visivo è una componente essenziale delle pagine di destinazione che funzionano.

In effetti, il cervello elabora le immagini 60.000 volte più velocemente del testo. Ciò significa che i visitatori saranno immediatamente interessati dalle immagini sulla tua pagina di destinazione.

Quindi, mentre selezioni e posizioni le tue immagini, ricorda che:

  • Le immagini dovrebbero essere grandi ed in alta definizione.
  • Le immagini dovrebbero essere pertinenti al tuo prodotto o servizio. Se vendi un prodotto fisico, è essenziale che la tua pagina di destinazione contenga un’immagine del prodotto.
  • Se stai vendendo un servizio, lo scopo principale dell’immagine dovrebbe essere quello di attirare l’attenzione ed agire sulla parte emotiva, enfatizzando i vantaggi che offrirà

4. Parte descrittiva della tua offerta

La parte descrittiva oltre a dare in modo esaustivo informazioni all’utente sul tuo prodotto/servizio dovrebbe essere orientata al beneficio.

Le spiegazioni sono funzionali, ma la funzionalità dovrebbe essere inclinata a favore dell’utente, cosa ci guadagna compiendo la CTA (Call to Action)?

5. Cosa perde l’utente se non aderisce alla tua offerta

Ogni prodotto o servizio può aiutare ad alleviare il dolore, migliorare la condizione percepita dell’utente in qualche modo dopo l’acquisto o l’azione da compiere.

Se puoi indurre qualcuno a pensare al suo dolore, inconsciamente cercherà sollievo da quel dolore e quindi sarà più propenso a convertirsi.

6. Contatti

Alcune delle pagine di destinazione più convincenti che ho visitato hanno più metodi di contatto, inclusi un numero di telefono, un indirizzo fisico, un indirizzo e-mail e un modulo di contatto.

Alcuni hanno persino popup in cui un rappresentante del servizio clienti mi chiede se possono essere di aiuto.

Questi aiutano notevolmente a rafforzare la mia fiducia nell’azienda ed eliminare qualsiasi attrito nel funnel di conversione.

Fornisci alcune garanzie di essere una vera azienda, questo comporta un indirizzo fisico ed un modo per contattarti.

Le chat dal vivo presenti in un popup possono essere utili per chiarire i dubbi dell’utente, ma non indispensabili.

7. La Call To Action

Per creare una landing page ad alta conversione, questo è l’elemento più importante di tutti: la call to action.

Nessun elemento elencato in questo articolo è importante quanto il tuo invito all’azione. Dopotutto, questo è l’elemento su cui il resto del contenuto della pagina è progettato per attirare l’attenzione dei visitatori.

È ciò che alla fine converte i visitatori in clienti.

  • Rendilo grande. In generale, più grande è, meglio è.
  • Usa un pulsante. Le persone sono state addestrate ad aspettarsi che il CTA sia un pulsante. Non tentare di forzare indietro anni di aspettative utilizzando qualcosa di diverso da un pulsante. Rimani fedele a ciò che è provato e vero. Le persone sanno cosa fare quando vedono un pulsante.
  • Usa un colore contrastante. La tua pagina di destinazione, la tua azienda, il tuo stylebook e i tuoi designer hanno tutti determinati colori che gli piacciono. La tua pagina di destinazione ha una combinazione di colori.
  • Ora, qualunque sia il colore che usi sul tuo CTA, rendilo diverso. Al livello più elementare, il tuo CTA deve possedere il colore. E, per farlo risaltare, quel colore deve essere in contrasto con gli altri colori sullo schermo. I colori contrastanti aiutano ad attirare l’attenzione e costringere il clic.
  • La grafica della pagina deve attirare l’attenzione sul tuo CTA!

admin_pyg

Write a Reply or Comment